Laura Facchinelli - Arte

Roccia madre, tecnica mista su tela, cm 80x60

 

LA RICERCA ATTUALE

Dialogo con la montagna: è questo uno dei leit-motive dell’attuale ricerca artistica di Laura Facchinelli. Su questo tema l’autrice lavora da anni ma, rispetto alle composizioni realistiche degli anni ’90, le opere più recenti accentuano la perlustrazione delle superfici di roccia e vegetazione, cercano elementi di armonia e di contrasto cromatico, giocano sul filo dei richiami inconsci fra roccia e carne, verticalità, trasparenza, luce. La montagna, intesa come dimensione ideale e, al tempo stesso, quaderno delle emozioni, si fa luogo interiore in quanto simbolo della sacralità della natura, terreno privilegiato per una ricerca sul significato autentico dell’esistenza.

L’autrice ha analizzato la propria creatività artistica, attraverso la relazione con la montagna, in un quadernetto dal titolo “La pittura e lo sguardo” (Campanotto editore, 2010).

 

Anche la ricerca, più recente, su Venezia si affida a un incontro ravvicinato e molto personale. L’artista scruta la facciata di una casa, dove la salsedine ha corroso l’intonaco denudando la tessitura di mattoni, mentre dietro le finestre si intravede il buio della notte. Poi, contemplando una chiesa di Torcello o un’architettura palladiana che si riflette sull’acqua, l’incontro col sublime.

 

Sullo sfondo,  lo studio del nudo e il ritratto. L’interesse, fra senso materno e rispecchiamento, è rivolto in particolare alla figura femminile. Talvolta, a fianco di una montagna o in uno spazio costruito, si inserisce un corpo-scultura: ed ecco che si crea un gioco sottile di allusioni e trasfigurazioni che scardina le idee convenzionali. Per schiudere prospettive di pensiero libero.

 

Se il paesaggio è il respiro della mente, questi dipinti esortano ad approfondirne la conoscenza, nella consapevolezza delle trasformazioni profonde del passato, ma anche delle ferite inferte oggi dalla noncuranza. La ricerca artistica si intreccia così con l’azione che Laura Facchinelli conduce da anni come giornalista impegnata proprio sui temi del paesaggio. 

LA RICERCA ATTUALE

homepage